Elenco dei prodotti per la marca Didymos

Didymos si intreccia con la riscoperta del portare in Europa grazie alla fondatrice Erika Hoffmann

La storia e l'identità del marchio storico Didymos si intreccia con la riscoperta del portare in Europa grazie alla fondatrice Erika Hoffmann.

Dopo Anna e Tom, nascono due gemelli ed Erika cerca un modo pratico e veloce per accudirli, che le permettesse allo stesso tempo di dare le giuste attenzioni ai fratelli maggiori. 

Ispirata dal libro "Bambini e le loro madri" che contiene immagini di bambini originari di diversi paesi, Erika iniziò ad utilizzare un supporto originale messicano donatole da un amico per portare i propri figli, sperimentando diverse tecniche e posizioni.

Il portare divenne così parte integrante della famiglia, che divenne argomento di discussione da parte degli abitanti del piccolo villaggio Massenbachhausen in cui risiedeva. 

Mentre passeggiava con i propri figli venne notata anche da un giornalista di Stern che le chiese di poter pubblicare un articolo che uscì nell'estate del 1972.

Il giornale venne inondato di richieste da parte di genitori tedeschi per l'acquisto del supporto. Erika decise quindi di trasformare una passione in una professione e fondò Didymos (parola greca che significa "gemelli"), reintroducendo la pratica del portare in Germania e nel resto dell'Europa.

Erika non s introdusse il sistema di suddivisione in taglie delle fasce rigide dalla taglia 2 alla 8 che divenne uno standard internazionale. Ideò la tipica forma a parallelepipedo che è ancor oggi largamente utilizzata. 

I supporti Didymos sono prodotti di alta qualità realizzati con materie biologiche certificate sia per l'assenza di prodotti tossici che per l'eticità della filiera produttiva. Hanno ottenuto le certificazioni oko-test e gots. 

La raccolta delle materie prime avviene senza lo sfruttamento del lavoro minorile ed assicurando equa retribuzione.

Didymos è inoltre una azienda impegnata nel sociale,  sostiene diverse organizzazioni no-profit come Medici senza frontiere ed offre stage formativi nella propria sede a donne vittime di abuso e violenza.